Regole per tutti i tesserati

LA SOC. BRUGHERIO CALCIO 1968 CHIEDE AI PROPRI TESSERATI:

Di mantenere sempre un comportamento corretto ed adeguato all´ambiente sportivo; di rispettare le attrezzature, il materiale e l´abbigliamento utilizzato nelle diverse attività. Di rispettare scrupolosamente gli orari fissati per le sedute di allenamento e per la convocazione alle partite presentandosi muniti di tutto il necessario per le diverse attività programmate. Di comunicare personalmente agli allenatori e/o dirigenti l´impossibilità di partecipare alle sedute di allenamento e di avvisare tempestivamente una prevista assenza alle partite di campionato o tornei. Di voler considerare la recinzione esterna del campo comunale come il confine che segna l´inizio e la fine dell´attività per la quale siete stati convocati dalla Società. In questo ambito è DOVEROSO (oltre che cortese) salutare in maniera chiara ed adeguata le persone presenti (altri atleti, genitori, dirigenti, tecnici, ospiti…. ) e si chiede di evitare l´esibizione di oggetti estranei all´attività sportiva (figurine varie, giochi elettronici, cellulari,Ipad e tutto concerne all´elettronica).

DURANTE LE ATTIVITA´ DI ALLENAMENTO:

Gli esercizi/allenamenti sono fondamentali per la crescita ludico sportiva,quindi si richiede massima serieta´ ed applicazione delle regole del campo. Il riordino del materiale e fondamentale, alla fine degli esercizi,si richiede la disponibilita´ (a turno) di aiutare il tecnico per la sistemazione negli appositi spazi di ricovero materiale. Ci si comporta con rispetto verso i compagni, evitando commenti e scherno per gli eventuali errori che ognuno può commettere nello svolgimento degli esercizi. Il Capitano indicato nell´ultima partita giocata è responsabile del buon andamento delle attività di tutta la settimana seguente e, quindi, riveste la carica di vice-allenatore con i diritti (fa da tramite fra tecnico e compagni, avanza richieste…) e le responsabilità che ne conseguono(è garante del comportamento dei compagni). Il tempo passato negli spogliatoi equivale ad attività sportiva e valgono le stesse indicazioni previste per quando si scende in campo. I locali doccia e gli spogliatoi vanno sempre mantenuti in ordine durante e dopo la seduta di allenamento e le partite (le borse chiuse sotto le panche). L´ultimo ad uscire dagli spogliatoi deve preoccuparsi di chiudere eventuali rubinetti e docce ancora aperti (anche lasciate da altri); raccogliere eventuali indumenti dimenticati dai compagni, consegnandoli al tecnico, e spegnere le luci.

RIGUARDO ALLE PARTITE:

La ripetuta e continuativa assenza dagli allenamenti non da diritto alla convocazione. Il rientro è pianificato dagli allenatori. Una eventuale espulsione (per comportamento non congruo alla gara) fa scattare automaticamente una sanzione disciplinare da parte della societa´. Si deve avere un comportamento rispettoso nei confronti dei componenti della squadra avversaria e dell´arbitro: non si commenta l´operato dell´arbitro. Alla fine dell´incontro si saluta immediatamente la squadra avversaria e l´arbitro per poi raggiungere l´interno del campo e salutare il pubblico con un cenno della mano.

Sicuri della VS collaborazione auguriamo a tutti un buon anno calcistico.

LA DIREZIONE